Qualifiche e certificazioni



Contatti

Tel. 0544/244411

Fax. 0544/32022 - 35376

Vedi tutti i contatti

Precompressione esterna impressa con lamine in fibra di carbonio

01.01.2004
Autore: M. Lenzi, R. Osti, P. Campana

L’utilizzo di materiali compositi nell’Ingegneria Civile copre ormai, come noto, una vasta serie di applicazioni specie nell’ambito degli interventi finalizzati al recupero della capacità portante delle strutture in cemento armato, normale e precompresso. Tra queste applicazioni va annoverato anche il consolidamento strutturale di travi da ponte, degradate da fattori ambientali o danneggiate da urti, ottenuto incollando all’intradosso delle travi lamine in fibre di carbonio. Nel presente articolo viene illustrato il consolidamento di un ponte impattato da un mezzo fuori sagoma.

L’intervento di rinforzo è consistito nella precompressione della trave di bordo eseguita tesando 4 lamine in fibra di carbonio placcate all’intradosso. Le lamine sono state messe in tensione durate la fase di consistenza tixotropica della resina per mezzo di martinetti ancorati a contropiastre inserite alle estremità della trave. I valori teorici e sperimentali delle frecce e degli allungamenti relativi alle varie fasi esecutive mostrano tra loro un sostanziale accordo, che conferma l’efficacia della soluzione adottata.

Tipologia: articolo

Pubblicato: INARCOS Bologna nr. 649